1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Scalfarotto e Lo Giudice: "A Grosseto il PD voti per le unioni civili"

«Non è detto che le unioni civili siano solo un atto simbolico. Il PD ripensi se a Grosseto è più giusto votare con PDL e ultracattolici o dare un segnale forte e prendere un impegno serio per i diritti civili».
 
Ivan Scalfarotto, Vicepresidente del Partito democratico e Sergio Lo Giudice, Consigliere del Comune di Bologna, commentano la notizia che vede i consiglieri del PD al Comune di Grosseto votare compattamente con l'UDC e il PDL contro l'istituzione del registro delle unioni civili.
 
«Lo strumento delle unioni civili può non essere solo un atto simbolico se correttamente elaborato. Anche se dobbiamo lavorare perché ci siano concrete proposte legislative che riconoscano piena uguaglianza tra i matrimoni di persone eterosessuali e quelli tra persone omosessuali - ricordano i due esponenti democratici che, in queste settimane insieme a Carlo Santacroce e Cristiana Alicata hanno lanciato proprio un appello per la creazione di una rete che ha come richiesta il pieno riconoscimento dei diritti e doveri delle coppie e alla quale hanno cominciato ad aderire diversi esponenti locali e nazionali dello stesso partito- far approvare i registri in tutta Italia deve essere una delle priorità per le amministrazioni in cui il PD ha suoi rappresentanti.
È proprio su queste tematiche che il PD deve fare la differenza contrastando ogni chiusura ideologica. I nostri elettori non credono più a queste alleanze occasionali e opportunistiche e cercano risposte chiare e che pensino realmente al benessere di migliaia di cittadine e cittadini. L'accoglienza e le adesioni che stiamo raccogliendo attorno alle nostre proposte - concludono facendo riferimento al manifesto - ci fa capire come il dibattito all'interno del Paese e tra le persone sia ancora molto aperto e il lavoro che ci spetta deve essere meticoloso e costante, volto a costruire una posizione coerente e moderna».